Cos’ è il Forex?

Forex? Come funziona e come iniziareSe sei qui è perchè hai provato a cercare una spiegazione sul forex, in parole semplici, VERO?
Non sai quanto ho dovuto penare anche io per avere una spiegazione chiara e completa!
Lo sai, non è facile trovare una spiegazione imparziale… in giro per il Web e sui siti di broker forex si leggono sempre le stesse cose, tanto che sembra tutto un copia / incolla.
Io ho iniziato con il forex online qualche anno fa, quando fare forex trading era molto più complicato di oggi.
Adesso bastano solo 200 euro per iniziare a fare forex, incredibile!

Bando alle ciance:
Voglio subito mettere le cose in chiaro, spiegandoti cosa NON è il Forex.
NON è un modo per investire i tuoi risparmi. Se hai lo spirito del cassettista, ovvero di quell’ italiano tipico che investe in BOT e poi aspetta i frutti a fine anno, allora il forex non è per te.
C’ è bisogno di essere attivi sul mercato, devi operare in tempo reale.

Questo non vuol dire che dovrai stare tutto il giorno davanti al pc a fare forex. Potrai dedicare il tempo che vuoi (4 ore al giorno, 1 ora al giorno, 1 ora alla settimana ad esempio). Non ci sono regole precise. L’importante è trovare la strategia che meglio si sposa con le proprie intenzioni e possibilità in termini di tempo e budget a disposizione.

Quanto si può guadagnare con il forex, è un investimento sicuro?

Con il forex non si investe, ma si specula. Detto questo, ci sono 3 fattori che determinano il tipo di guadagno che puoi fare con il forex:

  1. Capitale
  2. Tempo
  3. Capacità (queste la puoi acquisire informandoti e studiando, oppure puoi usare un’ interessante scorciatioia chiamata Etoro copytrader.

Cosa significa Forex?

Forex è la fusione di 2 parole:

Foreign + Exchange (Market)

Si tratta quindi del Mercato su cui vengono scambiate le valute estere (Foreign).

Come funziona il forex?

Quella che ti propongo di seguito è una spiegazione che ho dato ad un mio amico. Con lui ha funzionato, spero funzioni anche con te 🙂 :

<< Immagina di essere in un ufficio di cambio valuta all’ estero, in viaggio negli Stati Uniti: Tu hai in mano una banconota da 100 euro, e vuoi cambiarla in dollari.>>

Exchange-rate-euro-dollaro

<< Poniamo che il cambio ufficiale euro/dollaro sia in quel momento a quota 1.30. Il calcolo sembrerebbe facile: dovresti ricevere 130 dollari.  Il calcolo che ho fatto è 100 * 1.30 = 130 dollari.  Ma dimentichi di considerare le commissioni che l’ ufficio di cambio chiede per il proprio servizio. >>

Il mio amico mi fa:

<< guarda che sbagli, spesso offrono cambi senza commissioni! >>

Non è esatto.

<< Le commissioni ci sono,:il mediatore, il questo caso l’ ufficio di cambio, ti cambierà i tuoi euro a 1.29 o meno. E’ quindi un costo di commissione “implicito”. La stessa cosa accade nel mercato forex online. Anche qui ci sono dei mediatori, i cosidetti “broker forex”. Ogni forex broker è un mediatore, basato su una piattaforma che ti permette di dare entrare nel mercato dorex e fare trading. Anche loro utilizzano questo sistema della “commissione implicita”, chiamato spread. >>

Commissioni e spread, come funzionano

Il broker, quando apri un’operazione di forex, ti applicherà un prezzo leggermente più alto (se compri) o più basso (se vendi). Si tratta della commissione (spread) che il broker guadagna per averti permesso di operare.

Solitamente lo spread ammonta a pochi pips (termine che indica il più piccolo movimento del prezzo). Esempio con numeri così posso spiegarti meglio.

Vogliamo operare sul cambio Eur/Usd (euro dollaro) e il cambio è al prezzo di 1.1000 (il prezzo è espresso sino alla quarta cifra decimale che rappresenta il pip o tick). Se il prezzo si muove da 1.1000 a 1.1001 vorrà dire che è salito di un tick o pip.

Vogliamo aprire un’operazione in buy (acquisto o long) con il nostro broker che applica spread di 1 pip.

Se noi acquistiamo a 1.1000, il nostro broker in pratica ci farà entrare a mercato al prezzo di 1.1001. Se compriamo il prezzo deve salire per guadagnare, se scende noi pediamo. Viceversa se si vende.

A questo punto noi ci ritroviamo in perdita di 1 pip perchè siamo entrati a 1.1001 mentre il prezzo reale è di 1.1000. Di quanto siamo in perdita? Di 1 euro ogni lotto di 10.000 euro/usd. Capirai meglio questi numeri quando parleremo di lotti e dimensioni delle posizioni nel forex.

Questo esempio era per farti capire che lo spread in pratica non incide sulle performance del trading perchè rappresenta una parte piccolissima dell’operazione.

Qual è il modo più semplice per iniziare a fare forex trading?

Se non ti vuoi rompere le scatole continuando a leggere...

Chiarito il funzionamento di base, approfondiamo la parte tecnica. Avrai sicuramente letto su Wikipedia, che il forex è il mercato finanziario “più grande nel mondo”. Ti rispiarmo i dettagli su cifre e sulla storia del forex.

Quello che ti deve interessare è che grazie ad internet è un mercato accessibile da tutti, e siccome c’ è un grande numero di scambi, il forex è molto liquido: girano un sacco di soldi.

E dove girano tanti soldi, gli scambi e gli affari sono facilitati e molto frequenti.

Questo ti permette di fare trading sul forex e di comprare e ri-vendere dopo pochi minuti. Tanti scambi vogliono dire volatilità, ovvero oscillazioni frequenti del prezzo di una valuta rispetto all’ altra.

Sì, perchè ogni prezzo non è altro che il rapporto tra una valuta e l’ altra.
Il valore (prezzo) di una valuta nei confronti di un’altra viene detto tasso di cambio (in inglese exchange rate).

Il mercato forex non ha una sede fisica come la Borsa (di londra, di new york…). Si dice perciò che il forex è un mercato OTC (Over The Counter). E’ per questo che gli scambi si effettuano solo per via telematica (definizione di forex trading online).

Ciò che ti permette di operare sul forex è un intermediario, il forex broker.

Cosa sono le coppie di valute

Intermediario-forex-broker

Come abbiamo visto sopra, nel forex i protagonisti degli scambi sono le valute (dollaro americano USD, yen giapponese JPY, euro EUR ecc…).

Si opera su una coppia di valute (cross). Ad esempio EUR/USD è una coppia di valute disponibile sul mercato forex. Puoi scegliere se comprare o vendere. Nel forex, come in altri mercati, è possibile guadagnare anche quando il prezzo scende.

Se si compra (nel gergo andare long) ad esempio EUR/USD al prezzo di 1.4020 bisogna sperare che questo valore salga per poterlo rivendere ad un prezzo maggiore e guadagnare. Occorrerà che l’euro aumenti la propria forza contro il dollaro.

Viceversa se si vende (andare short) EUR/USD al prezzo di 1.4020 occorre che il valore di questo cross scenda per rivendere ad un prezzo minore e guadagnare. E’ necessario che l’euro perda valore nei confronti del dollaro.

Tutto chiaro?

Se compri (long) guadagni sul rialzo, se vendi (short) guadagni sul ribasso!

Per fare forex trading abbiamo bisogno di un broker che ci offra una piattaforma semplice, veloce e completa.

Il miglior consiglio che io possa darti è quello di scegliere un forex broker italiano autorizzato dalla Consob per operare in maniera del tutto sicura e legale. Purtroppo esistono molti brokers stranieri che non sono autorizzati dalla Consob. Stanne alla larga 😉

Caratteristiche del forex

Le caratteristiche che stanno facendo del forex un mercato trattato da sempre più persone (la maggior parte sono piccoli investitori) sono molte e possiamo riassumerle così:

  • la leva finanziaria (leverage) che permette di aprire grosse posizioni con piccole somme di denaro. Per esempio puoi aprire un ordine da 10.000 euro con meno di 100 euro!
  • l’alta liquidità che previene qualsiasi tentativo di manipolare il mercato. Proprio per questo il forex è il mercato meno manipolabile sulla terra in quanto nessun investitore dispone del denaro necessario per portare i prezzi dove si vuole.
  • la possibilità di operare in modalità demo (con soldi finti). Molti forex broker offrono l’opzione di scaricare una piattaforma gratis in cui è possibile aprire e chiudere ordini (posizioni) con soldi finti. Questo permette di far pratica e di allenarsi senza alcun rischio di perdere soldi veri.
  • l’assenza di commissioni o canoni mensili. Non si pagano interessi, tasse o altre spese extra. L’unica fonte di guadagno dei broker è lo spread ossia la differenza dal prezzo di vendita e quello di acquisto quando chiudi una posizione. Lo spread è già incluso nel valore dei cross che tu vedrai quindi non avrai nessuna sorpresa.

Le transazioni possono essere aperte da ogni parte del mondo per 24 ore al giorno, 5 giorni alla settimana dalle 23:00 di domenica in Italia alle 22:00 di venerdì. E’ possibile operare anche la notte sul mercato forex.

Investire e guadagnare sul mercato

Il forex rappresenta una grande opportunità di guadagno. Fare trading sul forex permette di poter guadagnare molti soldi, ma con la stessa velocità è possibile perderli. Questo è causato dall’effetto leva che ti dicevo sopra.

Non credere per nessun motivo a chi ti dice o ti vuole convincere che il forex è un modo per guadagnare online senza rischi e senza sforzo. Non c’è affermazione più falsa di questa!

Nel forex ci sono tante possibilità di guadagnare denaro ma altrettante di perdere soldi. Valuta bene prima di buttarti in questo fantastico mercato che è il forex.

La prima cosa che dovrai rispettare per iniziare a fare trading online è quella di investire solo i soldi che puoi permetterti di perdere. Stabilisci una somma di denaro da destinare al forex ed utilizza solo quella.

La disciplina nel forex è fondamentale.

Prima di fare forex con soldi veri ti consiglio di aprire un conto demo (account demo) con soldi finti per esercitarti prima di iniziare ad operare con denaro vero.

Non appena ti sentirai sicuro potrai aprire un conto reale con soldi veri dove guadagnerai o perderai denaro reale.

I guadagni (e di contro anche le perdite) vengono calcolati in maniera molto semplice. Tutto ruota attorno al prezzo di apertura e di chiusura del tuo ordine e a quanti pips hai guadagnato o perso.

Sai cos’è un pip?

Il pip (percentage in point) è il più piccolo movimento di prezzo che una coppia di valute (cross ti ricordo) può avere.

Ad esempio se il prezzo del cross EUR/USD si spostasse da 1.4020 a 1.4021 possiamo dire che c’è stato un movimento di 1 PIP al rialzo.

Se da 1.4020 è sceso a 1.4005 possiamo dire che il movimento è stato di 15 PIP al ribasso. Chiaro no?? 😉

Il valore del singolo pip dipenderà dal cross nel quale si opera e soprattutto dall’importo della posizione aperta.

Per ulteriori dettagli riguardo i pips e come calcolare esattamente guadagni e perdite per ogni operazione ti consiglio di leggere …..

Chicche di forex

Conosci il significato esatto delle 3 lettere che compongono ogni valuta? USD, JPY, AUD, EUR ecc… cosa significa ogni lettera?

Ecco la risposta 🙂

Le sigla di ogni valuta è sempre composta da 3 lettere ed è divisa in due parti:

  • le prime 2 indicano il paese
  • l’ultima indica il nome della valuta

Ecco alcuni esempi:

JPY (Yen Giapponese), JP = Japan e Y = Yen.
USD (Dollaro Americano), US = Usa e D = Dollaro.
AUD (Dollaro Australiano), AU = Australia e D = Dollaro.
CHF (Franco Svizzero), CH = Svizzera e F = Franco.

La regola vale per tutte le valute ad eccezione dell’EURO in quanto la sigla EUR coincide sia col nome del paese (Europa) sia con il nome della valuta (Euro)!

Sai quali sono le valute più scambiate? E a quali orari si effettuano il maggior numero di transazioni?

Alcune valute sono più richieste di altre e quindi risultano le più scambiate. In testa a questa classifica troviamo il Dollaro Americano (USD), seguito dall’Euro (EUR). Chiude il podio lo Yen Giapponese (JPY); a seguire tutte le altre che più o meno sono scambiate allo stesso modo.

Vi sono inoltre degli orari stabiliti nei quali le valute risultano particolarmente volatili (con movimenti più ampi) e altri in cui sono più stabili (si muovono poco).

Ad esempio il cross EUR/USD (il più scambiato) è molto fermo durante la notte mentre è decisamente più attivo dalla mattina al pomeriggio. In questo intervallo di tempo è facile trovare delle impennate o discese di prezzo considerevoli.

Cavalcando queste onde nel verso giusto si può guadagnare molto, ma si può anche perdere molto se siamo nel lato opposto 🙂

Se compri e poco dopo il prezzo si impenna subendo un forte rialzo guadagnerai molto… se invece hai comprato e il prezzo subisce un brusco ribasso perderai molti soldi. Stai attento!

Forex in pillole

  • Il forex è il mercato finanziario più grande del mondo per volume giornaliero di transazioni
  • Nel forex si effettua la compravendita (acquisto e vendita) di una valuta contro un’altra (coppia di valute o cross)
  • Per operare nel forex bisogna aprire un conto presso un broker
  • E’ possibile guadagnare al rialzo ma anche al ribasso. E’ possibile quindi comprare sperando nel rialzo e vendere sperando nel ribasso del prezzo.
  • Il forex è una grossa opportunità di guadagnare tanti soldi ma è altrettanto facile perderli grazie all’effetto della leva finanziaria
  • Il forex è accessibile a tutte le persone maggiorenni
  • Investire nel trading solo i soldi che si è disposti a perdere
  • Il mercato è aperto 5 giorni alla settimana dalle 23 di domenica alle 22 del venerdì. E’ possibile operare anche la notte. Per maggiori dettagli riguardo gli orari del forex leggi la pagina: “Mercati forex: orari apertura e chiusura