Verifica identità per prelievo con etoro. E’ normale?

Dunque ci sei arrivato. Le tue strategie di forex trading hanno dato i frutti sperati e sei arrivato alla richiesta del primo prelievo con etoro. Molto bene!
verifica identità

Tuttavia, ti si è presentato il primo “problema“:

perché  mi chiedono i documenti al momento del primo prelievo? A cosa serve questa verifica identità?

Niente che non sia normale, rilassati. Ti spiego.

Come funziona la procedura di verifica identità su etoro?

eToro, per rendere più snella e veloce possibile la registrazione al suo sito e l’ acquisizione di nuovi clienti, non richiede alcuna scansione o fotocopia di documenti al momento dell’ apertura del conto.

Questo, in un certo senso, è un “favore” che etoro fa ai suoi nuovi clienti per evitare di risultare antipatico fin da subito: a nessuno piace andarsi a fotocopiare i documenti, si vuole subito iniziare! 🙂

Ma prima o poi il momento deve arrivare, e allora etoro richiede il tuo documento personale (carta di identità o patente), per proteggere se stesso e i suoi clienti.

Con questa verifica di identità, eToro è sicuro che i soldi del prelievo stanno andando alla giusta persona.

E’ una garanzia per i clienti, quindi le lamentele servono a poco. Fantasticare poi che sia un tentativo di furto di identità dimostra che forse non sei adatto al forex trading: uno che ha una mentalità del genere e si porta dietro una vagonata di ignoranza, quando mai potrà essere un trader vincente? 🙂

Chi ricalca questo profilo ed è arrivato al primo prelievo con etoro… ha avuto soprattutto molta fortuna, e preparazione scarsa o nulla.

Scusa lo sfogo, ma dovevo proprio dirlo 🙂

, ,

No comments yet.

Lascia un commento